Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2011

Riposizionarsi. Il marketing nell’era della competizione, del cambiamento e della crisi

Avete appreso e padroneggiato l’arte del marketing. Avete posizionato il vostro business, creato e affermato il vostro brand e conquistato il vostro target. Sfortunatamente, nell’economia attuale non è abbastanza. Avete bisogno di riposizionarvi.

Leggi la mia recensione completa pubblicata da EtasLab, clicca qui.

Riposizionarsi. Il marketing nell’era della competizione, del cambiamento e della crisidi J. Trout, S. Rivkin (ETAS, 2010), Collana: Marketing e Vendite. ISBN 9788845316098. Anno 2010,pp. XII+180, 18,00 Euro.

L'analisi organizzativa multidimensionale

Lo studio delle organizzazioni, in particolare quelle aziendali, è un tema affascinante. Dopo la lettura dei classici testi di management ho trovato interessante leggere questo libro che affronta gli stessi argomenti ma in chiave psicologica: "Fondamenti di psicologia di comunità. Principi, strumenti, ambiti di applicazione"Francescato, Ghirelli, Tomai (Carocci, 2002).
Qui, in particolare, accenneremo all'approccio della Analisi Organizzativa Multidimensionale (AOM), descritta in modo esaustivo nel libro.
Questo approccio all'analisi delle organizzazioni risponde all'esigenza di comprendere i fenomeni complessi, propri di un'azienda, e non riconducibili ad un unico paradigma interpretativo.

L’analisi delle organizzazioni, infatti, necessita di un approccio multidimensionale, in grado di orientare l’osservazione su aspetti diversi del fenomeno organizzativo. Vediamo quali sono le dimensioni analizzate in questo approccio:

Crisi e gestione dello stress

Crisi e gestione dello stress sono da sempre ambiti di studio delle discipline manageriali. Qui volevo affrontare l’argomento analizzandolo dal punto di vista psicologico ed in particolare da quello della psicologia di comunità.

Anche in questo caso ci baseremo su un testo fondamentale in questo ambito di studio: “Fondamenti di psicologia di comunità. Principi, strumenti, ambiti di applicazione"Francescato, Ghirelli, Tomai (Carocci, 2002).
Abitualmente al termine “crisi” viene attribuita un’accezione negativa. Si tratta in effetti di uno stato temporaneo di turbamento e disorganizzazione caratterizzato da un’incapacità cognitiva dell’individuo a gestire una situazione inaspettata e drammatica, che si accompagna a uno stato di squilibrio emozionale.
Tuttavia, la crisi è un evento la cui evoluzione è aperta a più esiti che dipendono, oltre che dalla drammaticità e della violenza dell’evento scatenante, dalle risorse individuali e ambientali disponibili o attivabili per poterla affr…

Letture per l'estate (1): "La gente che sta bene" di Federico Baccomo

Prendetevi una pausa, lasciate stare i libri di management di cui abbiamo parlato nelle ultime settimane in questo blog. Però, se proprio non ce la fate ad abbandonare le tematiche legate al mondo del lavoro, scendete a compromessi con voi stessi e godetevi comunque questo libro di Federico Baccomo "Duchesne", "La gente che sta bene" (Marsilio, 2011).

Si, perchè l'autore del precedente successo editoriale "Studio illegale" si ripropone al pubblico con questo libro che io ho trovato molto avvincente.

Attraverso il racconto in prima persona del protagonista del libro, Giuseppe Sobreroni, avvocato d'affari milanese, sarete "scaraventati" nella Milano-da-bere fatta di cene in locali eleganti, rivalità, cinismi, carrieristi aggressivi e blackberry.

Seguiremo il Sobreroni nella sua discesa agli inferi, durante lo sgretolarsi della sua posizione sociale privilegiata in una caduta libera che ci darà le vertigini. Vertigini provocate dalla capacità…