Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2013
Pubblicata nella rubrica #letturexmanager su Manageritalia una provocazione sull'inutilità (o quasi) del Personal Branding. 

L’argomento è in controtendenza rispetto alle discussioni in Rete sull’argomento ma perché non cogliere questa provocazione? Voi cosa ne pensate, il personal branding serve davvero?

La Formazione utile #letturexmanager

Pubblicata nella rubrica #letturexmanager su Manageritalia la segnalazione del libro La formazione utile. Leve strategiche, piani condivisi, fondi interprofessionali e qualità per il corporate learningdi Giorgio Neglia(Rubbettino Editore, 2012).

Nel raggiungere l’obiettivo della “crescita intelligente” fissato da “Europa 2020”, gli investimenti in capitale umano delle imprese sono indispensabili, decisivi e non più rinviabili, pena il rimanere bloccati in segmenti a basso valore aggiunto nella divisione del lavoro internazionale.
Per non fermarsi alle enunciazioni di principio, queste stringenti esigenze devono tradursi scelte strategiche e prassi gestionali in grado di coniugare efficienza ed efficacia del corporate learning.  L’autore
Giorgio Neglia è direttore di ricerca dell’Associazione Management Club, è docente di Formazione delle risorse umane presso «Il Sole 24 Ore» Business School. Ha collaborato con Fondirigenti, Confindustria, Conferenza dei Rettori e Isfol – Ministero del lav…

Lezioni di tennis (e di management) #letturexmanager

Pubblicata nella rubrica #letturexmanager su Manageritalia la segnalazione del libro “Open” di Andre Agassi (ed. Einaudi Stile libero)imparerete molto sulla leadership, sul management, sulla motivazione e sulle sconfitte necessarie per prepararsi ai successi che verranno.
Anche se sapete poco o nulla di tennis, saprete sicuramente chi è Andre Agassi, ex-tennista statunitense, vincitore di tutto quello che si poteva vincere e che ha guadagnato durante la sua carriera più di 31 milioni di dollari in premi e 150 milioni di dollari in sponsorizzazioni.  Mai avremmo immaginato che anni dopo Agassi sarebbe diventato l’autore di questo caso letterario, un libro pubblicato in sordina nel 2011 e diventato un bestseller grazie al passaparola, più di 150.000 copie vendute. Perché questo libro è diventato un caso editoriale? E soprattutto cosa c’entra con la leadership e il management? Lezioni di tennis (e di management) Oltre alla storia avvincente di Agassi, questo libro ci fa riflettere anche s…

Segnalazione blog LEAPFROGEFFECT di Federica Perletti

Volevo segnalarvi questo post sul Time Management pubblicato da Federica Perletti nel suo blog "LEAPFROGEFFECT.Informazioni e riflessioni su come essere innovativi a favore della propria professionalità".
Il post approfondisce un articolo pubblicato su Forbes relativo alle 12 abitudini di Time Management da padroneggiare, un valido contributo ai nostri buoni propositi per il nuovo anno. Per leggere l'articolo completo clicca qui.

Hiring for Attitude #letturexmanager

Pubblicata nella rubrica #letturexmanager su Manageritalia la segnalazione del libro di Mark Murphy “Hiring for Attitude: A Revolutionary Approach to Recruiting and Selecting People with Both Tremendous Skills and Superb Attitude” (McGraw-Hill, 2012). Ogni organizzazione dovrebbe cercare candidati con attitudini il più possibile simili alla propria cultura aziendale. La responsabilità di individuare l’attitudine dei candidati è compito di chi conduce il colloquio di assunzione. “Hiring for Attitude” fornisce ai responsabili della selezione strumenti per evitare di assumere le persone sbagliate. Strumenti che possono anche essere utilizzati per lo sviluppo dei potenziali talenti già presenti in azienda e che potrebbero diffondere le corrette attitudini all’interno di tutta l’organizzazione