Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2015

Bergamo cashless city

Il messaggio è distonico. Da una parte il Governo Renzi introduce nella Legge di Stabilità l’innalzamento da 1.000 a 3.000 euro dei limiti per l’utilizzo dei contanti. D’altro canto lo stesso governo ha anche in progetto la soppressione del limite dei 30 euro per l’accettazione dei pagamenti con moneta elettronica. In entrambi i casi non sono mancate le polemiche. C’è però chi ha fatto un passo avanti spingendo un’intera città al fare acquisiti senza contanti, tanto da ambire a diventare la prima città senza contanti in Italia. Stiamo parlando diBergamo, protagonista del progetto CashlessCity in collaborazione con alcune banche e circuiti di pagamento elettronico: CartaSi, MasterCard, PagoBancomat, Banco Popolare e Ubi Banca. L’obiettivo è scardinare la diffidenza nell’utilizzo della moneta elettronica facendo leva sui reali vantaggi per consumatori ed esercenti (comodità, tracciamento, niente più contanti da trasportare con relativo rischio furti solo per citarne alcuni). Per avere …

A Natale più libri per i bambini

Quest’anno Babbo Natale porterà ai bambini più libri e meno gadget elettronici. Unsondaggio di Conferesercentiindica una crescita del 2 per cento, dal 15 al 17, di chi sceglierà volumi colorati, storie avventurose e didattiche al posto di tablet e giochi tecnologici, i cui compratori caleranno della stessa percentuale. Non sono grandi numeri ma sembrano tracciare un ritorno di fiamma verso la tradizione. Anche Amazon, che non è sempre disponibile a svelare i propri dati, riporta una crescita importante delle vendite nel settore editoriale per bambini e ragazzi. Una crescita superiore a tutto il comparto libri in generale e che supera ampiamente quella dei video game. Librai e editori sostengono che questa rivincita deriva da una rinnovata attenzione da parte di genitori e nonni verso l’importanza di educare i più piccoli alla lettura. Tanto che la percentuale di lettori abituali tra i bambini supera quella degli adulti, 50-60 per cento contro il 40. Merito di scuole, biblioteche, edi…

Come faremo la spesa nel 2020?

Come cambierà il nostro modo di fare la spesa al supermercato? Quali sono i trend tecnologici del settore consumer retail? La visita al padiglione Expo di Coop è stata l’occasione per un tuffo nel futuro digitale, applicato in questo caso al settore food. Accenture, multinazionale della consulenza strategica e tecnologica, oltre ad essere partner ufficiale di Expo 2015, ha realizzato proprio per Coop il primo supermercato del futuro. Durante la visita a questo supermercato iper-tecnologico, la percezione è di fare un passo indietro nel tempo e un salto quantico in avanti, nel futuro più digitale. Il passo indietro è dato dal recupero della vecchia concezione di mercato, dove tutte le merci sono visibili a colpo d’occhio e possono essere soppesate e valutate per capirne qualità e provenienza. Rispetto al vecchio mercato cambia però il modo. Infatti, come se fossimo davanti a uno schermo di “Minority report”, basterà indicare un prodotto presente sullo scaffale per vedere comparire sul…